cos’è il video marketing

Per video marketing si intendono tutte quelle azioni che sfruttano il video per attrarre clienti interessati al nostro servizio o ad uno dei nostri prodotti.

E’ possibile fare due tipi diversi di

Il primo si riferisce a tutte quelle azioni che sfruttano il video e la rete internet, il secondo sfrutta il video e canali di fruizione più tradizionali come cinema, televisione, Fiere, DVD, BluRay ecc…

 

 

cento anni di video marketing

Il video marketing, anche se sembra una tecnica molto giovane e poco conosciuta, è una delle forme di marketing più utilizzata da 100 anni a questa parte (da quando cioè ci fu l’invenzione del cinema e dell’immagine in movimento), una forma di video marketing molto usata già dal secolo scorso è stata quel famoso Carosello che, chi non è più giovanissimo, ricorda molto bene e che ha aperto la strada a tutti gli spot pubblicitari più moderni.

 

Ultimamente però i filmati video stanno prendendo una grande importanza rispetto al passato grazie alla rete internet che riesce a fruire immagini di una qualità importante, questo aspetto ha aperto alle aziende più attente, varie possibilità.

 

Se prima si faceva soltanto un filmato per i circuiti più tradizionali come cinema, televisione o fiere di settore, oggi è possibile realizzare un video e inserirlo nel proprio sito web presentandolo così a un costo bassissimo a tutto il mondo.

Grazie a questo si è cominciato a parlare di video marketing al livello capillare e non soltanto associato ai grandi brand.

Questa è stata

la grande rivoluzione del video marketing: riuscire a fare pubblicità video a costi bassi grazie alla rete internet.

 

Di seguito a questo, inoltre, gli stessi canali tradizionali come cinema e televisione hanno dovuto rivedere al ribasso i loro costi tanto che oggi non sono più soltanto i grandissimi brand che fanno pubblicità all’interno delle sale cinematografiche o reti televisive, ma anche brand minori.

 

Oggi possiamo dire che il videomarketing è alla portata di tutti, purtroppo però, non tutti sono alla portata del videomarketing.

 

Cosa vuol dire?

 

Vuol dire che forse la maggior parte delle aziende italiane non credono ancora nella potenzialità di questo strumento, un po’ per tradizione e un po’ per paura di un argomento spigoloso come il marketing, spesso non sono curiosi di capire le strategie, le tecniche di questo mezzo e continuano a proiettarsi verso una comunicazione cartacea molto più statica e meno capillare.

 

Se stai leggendo l’articolo e hai una tua azienda sei già a buon punto e sicuramente molto avanti rispetto alla tua concorrenza.

In realtà quando si parla di video si parla di numeri impressionanti, alcuni dei quali puoi trovare qui.

Dobbiamo ricordare però una cosa fondamentale: il video non è uno strumento miracoloso che ci porterà clienti, ma un mezzo di comunicazione.

Proprio come il vecchio volantino, il totem, il cartellone pubblicitario in strada ecc.

Il video è un mezzo.

Certamente oggi è in assoluto il mezzo più importante che abbiamo per attrarre eventuali clienti.

 

Va realizzato pensando in partenza allo scopo stesso, altrimenti oltre ad essere frustrato per non averlo raggiunto probabilmente avrai anche speso un po’ di soldi per la realizzazione e la distribuzione senza aver avuto nulla in cambio.

 

La distribuzione è la cosa più importante e si deve decidere in fase di progettazione, se progetti un filmato che vorrai mandare in onda in televisione, non potrà essere uguale ad uno che deve fruire attraverso YouTube.

Ne dovrai produrre quindi due diversi a meno che non ci siano dei professionisti della comunicazione video a progettare il tutto, che sfruttano tecniche grazie alle quali da uno stesso video si possono fare varie versioni a seconda del canale di distribuzione scelto (come puoi vedere qui).

 

Se non ti affidi a dei professionisti, probabilmente vorrai fare un video per la tua rete di contatti web, o un filmato della tua azienda da presentare alle fiere di settore.

Fai attenzione.

Già questi due tipi di filmati sono completamente diversi. Infatti uno dovrà seguire una strategia di video marketing offline l’altro una strategia di video marketing online .

 

 

 

esempio di filmato per fiera

Immagina la situazione: una persona si ferma davanti al tuo stand per capire se è di suo interesse e inizia a guardare un filmato che dura 15” sempre lo stesso.

Se il tempo che ti dedica è di solo 1 minuto quella persona risulterà annoiata dal fatto che ha visto lo stesso filmato per 4 volte.

Semplicemente se ne andrà.

Se invece ha deciso di dedicarti un solo minuto ma trova interessante ciò che vede sul televisore, probabilmente rimarrà anche di più a guardare.

Questa persona quindi sarà molto più propensa a rimanere nel tuo stand se gli fai vedere un filmato di 4 o 5 minuti dove con ritmo professionale gli mostri ciò che in fiera vuoi vendere o ciò che la tua azienda produce.

 

Un filmato del genere permette di far stare lo spettatore davanti al filmato per un lungo tempo, significa cioè farlo stare davanti al tuo stand per un lungo tempo, e quindi dare a te la possibilità di “accalappiarlo” e portarlo a parlare dei tuoi prodotti.

In fondo in fiera ci si va per vendere e comprare no?

Ecco, il video ha fatto il suo dovere: ha fermato un eventuale contatto davanti al tuo stand e lo ha portato a parlare con te.

 

  • Situazione: fiera di settore.
  • Compito del video: far fermare le persone allo stand per più minuti possibili, per dare tempo a te di “accalappiarli” e presentare la tua “call to action” che lo porterà a sedersi e a parlare dei tuoi prodotti.

 

Come vedi il video ha fatto il suo lavoro, è stato un mezzo per arrivare all’obiettivo.

 

La cosa che mi spaventa tantissimo è notare che molte aziende ancora oggi si presentano in fiera senza video, al massimo quando proiettano qualcosa si tratta di semplici fotografie che passano sul monitor magari anche fotografate con il telefono. Con le quali pensano di poter interessare un contatto.

 

Tristezza pura, vero?

 

Qui di seguito, se sei interessato, puoi trovare un filmato che abbiamo realizzato col quale, un nostro cliente, si presenta alle fiere di settore. Come potrai vedere il filmato mostra sempre situazioni di lavoro interessanti anche per chi non è del settore. Se avrai voglia di continuarci a seguire, sappi che in un articolo futuro, spiegheremo passo per passo come siamo arrivati alla realizzazione di questo video.

La fiera di settore è chiaramente un videomarketing offline mentre il video per la tua rete web è videomarketing online, ma il lavoro che il tuo filmato compirà sarà sempre lo stesso: farà in modo di attrarre l’attenzione di un navigatore e portarlo fino al tuo sito web all’interno del quale dovrà trovare altri contenuti (video, foto ecc…) che lo convinceranno a contattarti.

Analizzando tutta la filiera succederà, più o meno, la stessa cosa.

 

  • Situazione: navigatore si trova sul web
  • Compito del video: attrarre la sua attenzione e invitarlo, con una call to action finale, a entrare nel tuo sito web.

 

In questo caso però abbiamo un grande scoglio che in fiera non troviamo: non tutti quelli che stanno navigando in quel momento sono interessati a te, mentre tutti quelli che vengono in fiera sono certamente interessati ai prodotti che trovano.

 

Il video per il web quindi deve essere pensato per attrarre l’attenzione anche di persone che non avrebbero cercato te in quel preciso momento ed è per questo che, quando si affronta il videomarketing online, si programma una scaletta di tre tipi di video diversi:

 

  • Emozionale
  • Descrittivo
  • Commerciale

 

In un articolo futuro spiegheremo bene nel dettaglio le differenze di questi video.

 

La conclusione a questo articolo (che potrebbe diventare un’enciclopedia per quanto è vasto l’argomento) è quella di invitare tutti coloro che lo hanno letto a iniziare il loro percorso di video marketing professionale, con noi o senza di noi, l’importante però è iniziare.

In un’era dove il video è al centro di tutto (te ne sei accorto anche tu che in metro o per strada le persone non guardano volantini ma lo schermo del proprio cellulare vero?), bisogna essere presenti con una comunicazione moderna e centrale come solo il video può fare.

Il video è, e deve essere per tutti il mezzo, la macchina più veloce per far arrivare le persone nella vostra azienda.

Il video marketing deve assolutamente essere il carburante per mandare a tutta velocità una macchina così tanto potente.

Se ti fa piacere ci potrai continuare a seguire per trovare ancora tante informazioni sul mondo del video e del video marketing, ora se vuoi puoi condividere questo articolo e magari lasciarci un like sulla nostra pagina Facebook, iscriverti al nostro canale YouTube e seguici attraverso Instagram…così saremo sicuri di non perderci più di vista

Alla prossima!

 

Se invece vuoi subito iniziare un percorso di video e video marketing professionale allora contattaci da qui