La differenza la fa sempre il cliente, anche nel video marketing

DiNovacom

La differenza la fa sempre il cliente, anche nel video marketing

LA DIFFERENZA LA FA SEMPRE IL CLIENTE

 

Non c’è niente da fare nel video marketing: la differenza la fa sempre il cliente.

 

Tutti coloro che sono liberi professionisti e offrono un servizio conoscono una legge non scritta: se il cliente non ti chiama dopo che gli hai consegnato il lavoro vuol dire che è completamente soddisfatto.

 

Se anche una sola piccolissima virgola è sbagliata ti devi aspettare una chiamata. Sempre.

 

Per questo siamo rimasti un po’ stupiti quando sentendo per telefono un nostro cliente: “Talia olii essenziali”, ci ha detto che gli avrebbe fatto piacere incontrarci e avremmo parlato anche del filmato che avevamo realizzato circa 3 anni prima.

 

3 anni per lamentarsi di un errore sono molti, ma il nostro senso di ragno è sempre all’erta e siamo andati all’appuntamento senza sapere cosa aspettarci.

 

Stavolta, però, ci ha stupito davvero. Ci ha detto una cosa che non ci aspettavamo:

“In questi tre anni abbiamo fatto fiere di settore proiettando i video che ci avete prodotto. Ogni volta che passava il filmato emozionale si creava un capannello di persone che rimanevano attratte a guardare, questa cosa ha fatto si chi mi facessero i complimenti, iniziavamo quindi a parlare e alla fine mi ha portato tantissimi clienti .”

 

Questo che vedi in basso è il video in questione.

 

 

 

Tutto ciò per noi è grande motivo di orgoglio, per aver lavorato bene e con professionalità, ma soprattutto rafforza una grandissima teoria.

 

 

IL VIDEO EMOZIONALE E’ LO STRUMENTO PIU’ IMPORTANTE PER FARE MARKETING

Il video emozionale è lo strumento più potente che si possa avere in una campagna di video marketing e siccome – non lo diciamo noi ma tutto il mondo – il video è lo strumento più penetrante per il marketing in generale,

vuol dire che il video emozionale è lo strumento più potente nel marketing moderno.

 

Non ci sono storie. Non ci sono altre forme di marketing che possano tenere testa al video emozionale. È il più potente, non ce n’è per nessuno.

 

La cosa da rilevare è che il cliente prima di incontrare noi non aveva mai fatto video marketing, si è reso conto subito dell’importanza del prodotto e ci ha investito (per questo diciamo che la differenza la fa sempre il cliente).

 

E il video ha fatto il suo lavoro.

 

UN VIDEO FA SEMPRE IL SUO LAVORO

Il lavoro del video non è vendere, nessun video farà mai vendere nulla, è la strategia all’interno del quale viene calato che farà vendere.

Quindi, se hai una strategia online il video emozionale servirà a sensibilizzare il tuo target (cioè a fare il capannello davanti alla tua postazione che sulla rete è il tuo sito web).

 

Porterà il tuo target all’interno del tuo sito, perché un video emozionale non solo è bello ma è costruito con delle tecniche apposite per far fermare le persone e farglielo piacere.

 

La tecnica “il viaggio dell’eroe” che abbiamo già raccontato è la più usata ma è solo una di quelle che si possono usare; e l’abbiamo raccontata anche per spiegare come si applica ad uno spot di 30” proprio in questo articolo.

 

L’unica criticità che aveva il video di “Talia olii essenziali”, era la seguente: lo abbiamo costruito per i social per il cinema e per la Rai, non per le fiere di settore.

 

Quando il nostro cliente 3 anni fa ci disse che voleva presentarlo alla fiera di Bologna ci siamo permessi di dare un consiglio: unire a questo video, altri tipi di filmati.

 

Il motivo è semplice da spiegare: quando una persona passeggia davanti ad uno stand in una fiera viene attratto da un filmato, ma deve per forza essere un filmato lungo di almeno 3/5 minuti perché deve far fermare il contatto davanti al monitor in modo che chi gestisce lo stand abbia il tempo di “accalappiare” la persona e iniziare così a parlare del proprio prodotto, fino a vendere.

Un filmato troppo corto presentato in loop farà stancare presto il visitatore che vedrà sempre la stessa cosa, come conseguenza proverà noia e quindi si allontanerà.

 

Consigliammo così al nostro cliente di aumentare la lunghezza del video con altri filmati e mandarli poi in loop all’interno del monitor di presentazione.

 

Noi possiamo dare consigli ma alla fine di tutto:

 

LA DIFFERENZA LA FA SEMPRE IL CLIENTE.

 

Tanti altri al suo posto avrebbero pensato che volevamo togliergli altri soldi, in Italia è diffusa questa cosa, quando parli di marketing e di video marketing nello specifico, la prima cosa che pensano le persone è che gli vuoi togliere i soldi, non pensano mai che farai crescere la loro attività, purtroppo.

 

C’è anche chi pensa che un filmato lo possa fare il proprio cugino perché ha acquistato una reflex che fa i filmini.

 

Oppure per fortuna c’è chi, come lui, si è fidato di un’agenzia video che realizza filmati professionali.

 

Gli consigliammo il tipo di filmato da produrre: aveva realizzato il video emozionale, ora serviva un video che portasse il contatto nello specifico mondo del brand quindi realizzammo un filmato descrittivo di un suo prodotto di punta.

Puoi vederlo di seguito.

 

 

 

Il filmato che hai visto chiaramente, è stato realizzato in teatro, con una tecnica chiamata chroma key, non siamo andati in Oriente a girarlo, se vuoi vedere come lo abbiamo girato guarda il seguente video.

 

 

Questo è uno dei filmati che vengono presentati sul sito per fidelizzare le visite di un contatto che ci conosce ma ancora non è un cliente.

 

Bene questo era il filmato che faceva entrare nel brand il contatto che si fermava davanti lo stand, ma non bastava ancora si doveva presentare il video che lo convinceva del fatto che il prodotto era adatto a lui.

 

I primi due video erano molto belli, quello emozionale faceva vedere che il prodotto si poteva utilizzare in qualsiasi momento della propria vita, quello descrittivo faceva vedere nello specifico un prodotto di punta del brand, ora serviva qualcosa di più commerciale, di più concreto.

 

Qualcosa che permettesse al contatto di essere certo che quel prodotto fosse alla sua portata.

 

Non potevamo che farlo con un semplice video tutorial che spiegava come utilizzare ciò che il brand vendeva.

Questo:

 

 

Il risultato è quello che abbiamo detto all’inizio: un capannello di persone davanti allo stand che alla fine hanno acquistato il prodotto, sia il vaporizzatore che altri profumi presentati durante la fiera.

 

La fiera è un posto offline ma il capannello di visitatori dello stand è lo stesso che si crea virtualmente quando molti visitatori entrano nel tuo sito web.

 

Ciò che vogliamo sottolineare con tutto questo articolo non è la nostra bravura nel realizzare video, siamo un’agenzia di video e video marketing e quindi professionisti del settore ma il punto è un altro.

 

LA DIFFERENZA LA FA IL CLIENTE

Bisogna solo che tu ci creda, la strada è già tracciata.

 

Si fa così, non puoi credere di arrivare a vendere online oppure offline se non segui questa strada.

 

Non è una strategia nuova, parte da molto lontano e in questo nostro articolo abbiamo spiegato come negli anni ’90 siamo stati noi stessi ad acquistare un’automobile grazie a questa strategia.

 

Ma rimane solo una strategia teorica finché non arriva un cliente che farà la differenza.

 

Perché è proprio questo il punto: la differenza la fa sempre il cliente. Più lui crede in ciò che fa, più investe, se investe nel 2018 non può non farlo in un video realizzato in modo professionale e nel medio o lungo periodo i risultati arrivano sempre, al punto che dopo 3 anni ci arrivano ancora questi bellissimi complimenti.

 

Se anche tu vuoi crescere con i video e iniziare un percorso che ti porti dei clienti a fare capannello davanti il tuo sito web allora, non esitare a contattarci e a spiegarci bene le tue esigenze.

Noi un video adatto a te lo troveremo, ma la differenza la dovrai fare tu.

 

Ah un’ultima cosa, non solo si è creato un capannello di nuovi clienti ma ha aggiunto il nostro cliente:

 

“…i competitor che avevano stand intorno a me nella fiera mi hanno detto che con dei video così si meritavo lo stand centrale di tutta la fiera.”

 

Col video marketing quindi diventi un riferimento anche per i tuoi stessi competitor.

Eppure ancora sei li che ci vuoi pensare.

Come vedi, LA DIFFERENZA LA FA IL CLIENTE.

 

Se vuoi vedere altri filmati adatti alle fiere guarda qui

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Facebook Comments

Info sull'autore

Novacom administrator

Commenta